OREADE

Accesso: seguire la strada di cava che da passo Croce porta alle cave del Corchia dopo la galleria si trova una cabina enel da dove parte un sentiero in discesa verso la lizza che scende in piena parete e che porta in breve alla base della parete. Seguire la parete verso sinistra fino alla verticale di un evidente diedro da dove sattacca la via. Circa 1 ora.

oreadeDiscesa: dall’intaglio sotto la vetta della torre per tracce si torna sulla strada di cava.
Descrizione della via: la linea di salita ha come direttrici, nella prima parte, un diedro netto e strapiombante e , nella seconda, lo spigolo al centro del pilastro sommitale.
L1)¬† 25 mt.: l’attacco facile ed invitante porta ad una traversata (IV+) ascendente verso destra sino ad una placconata con roccia scura. Si sale verticalmente per 10 mt. con passaggi sostenuti (6b+/6a+).
L2) 25mt.: dopo qualche metro dritti sopra la sosta (6a) si va verso sinistra a dei terrazzi erbosi (V) sino sotto il diedro fessurato, ben visibile dal basso.
L3) 30 mt.: si sale a sinistra della sosta una placca molto lavorata (5a) e si guadagna il diedro (6a+). Il diedro, liscio e strapiombante presenta una fesura netta e di roccia compatta ma che , specie all’inizio non offre buoni appigli. Per la progressione sono utili friends medi¬† (n. 3 – 4 ). Nella parte superiore il diedro √® meno aggettante e pi√π aricolato (6a). Se ne esce sulla sinistra su di un terrazzo e per facili rocce (IV) ed erba, alla sosta (da qui con due doppie da 50 mt. √® possibile ricalarsi).
L4) 30 mt.: traversi netto, evidente, a sinistra (V).
L5) 35 mt.: da prima in ascendente sinistra e poi in traversata sempre a sinistra (V).
L6) 40 mt.: ci sis alza sopra la sosta con passaggio erboso (V) ad una fessura (5a,V), poi a destra ad un terrazzo (V). In verticale a prendera una fessura (V/6a), che si segue uscendo verso destra (6a/5a) e quindi con brreve traverso di V alla sosta.
L7) 45 mt.: si sale tendendo verso sinistra (IV+), si supera una placca(5a) e si va a prendere lo spigolo al centro del pilastro sommitale (V); tenendosi a sinistra di questo si esce in vetta (V). Sosta attrezzata.


 

G. Bonuccelli e T. Bertolucci 8 dal basso) Settembre 1995
Difficoltà: 6b+/A1. dislivello 200mt.
Sviluppo: 230 mt.
Roccia: quasi sempre ottima
Materiale: utili friendmedi (3,4), 15 rinvii