VIA ANNALISA
Attacco: si trova appena sopra il sentiero che dal rifugio Forte dei Marmi conduce alla foce di Grattaculo (20 min. dal rifugio, 50 min. dal paese di Pomezzana seg. 121) in corrispondenza dello spigolo pi√π orientale del contrafforte, pare chiamato “il Santo”, da cui si dipartono le propaggini su di una delle quali sorge il paese di Pomezzana (ometto). Detto spigolo √® individuato dal rifugio come il pi√π lontano del Matanna, contro il cielo, contradistinto da un marcato camino.

L’attacco della via √® in corrispondenza di un piccolo anfratto, comodo riparo in caso di maltempo.
L1) Si attacca in corrispondenza dello spigolo su roccia leggermente strapiombante, proseguendo verticalmente sino alla sosta.(25 mt., 5/5a).
L2) Si affronta la placca sopra la sosta sin sotto un tettino uscendone verso sx. Si traversa orizzontalmente sino alla base di un camino verticale.(25 mt.,6a/3, un passo di 6a+).
L3) Ci si alza incastrandosi nel camino sino alla metà della sua latezza, uscendone a sx su rocce articolate, sino ad un comodo terrazzo.(25 mt., 3/5).
L4) Dalla sosta si sale in diagonale sx sin sotto ad un tetto, si traversa a sx ed al termine del tetto si sale su di una placchetta da cui, aggirato uno spigoletto a sx, si giunge ad un terrazzo.(35 mt.,5/5a continui, un passo di 6a).
L5) Si traversa a sx e si superano due brevi risalti sin sotto ad uno strapiombetto che si sale direttamente.(30 mt., 5 un passo di 5a).
L6) Si sale a sx della sosta sullo spigolo che delimita la parete sino ad uscire ad un boschetto, ed in breve alla vetta del pilastro.(30 mt., 4).
L7) Si scende ad una forcelletta a monte e si raggiunge un eveidente camino per canaletto erboso. Si sale verticalmente in spaccata portandosi poi sul lato sx del camino.Dopo un risalto si supera un altro tratto in spaccata e quindi dal bordo dx, su roccia friabile, alla sosta.(45 mt., 4/5).
Discesa: dall’ultima sosta sulla cima del contrafforte ci si cala sino alla base del camino dell’ultimo tiro. Ci si porta 10 mt. sotto la forcelletta vicino alla vetta del pilastro sul lato E. da dove con tre doppie si arriva nelle vicinanze dell’attacco.(calate attrezzate con catena).


 

Monte Matanna (1317mt.) parete N.
Prima Salita
Agosto 1997
PRIMI SALITORI
Gino Bonuccelli
Guglielmo Raffaelli
Dif. 6a+ (obblig. 5).
Sviluppo 215 mt.
Dislivello 170 mt.
Materiale: due corde da 50 mt., 15 rinvii, casco.
La via è stata aperta dal basso e successivamente attrezzata a fix.