VIA IMBECARO DERAGLIA 2 a 0
La via si svolge sul lato sx della Quota 1750, caratterizzato sulla sua sx da un anfiteatro chiuso in alto da una parete rocciosa verticale che ne pregiudica l’uscita diretta sulla cresta sommitale che va verso il Pizzo delle Saette.

Attacco: dalla focetta del Puntone per la Pianiza, raggiunta la Quota 1750, alzarsi sul pendio nevoso a sx della stessa, raggiungendo la base dell’anfiteatro delimitato da un gradino di rocce affioranti che fanno da sostegno al pendio superiore. L1) Superare il gradino roccioso pi√π o meno al suo centro 65¬∞ e proseguire direttamente per il sovrastante pendio nevoso, che si sale a fine corda, sostando a dx sotto una compatta paretina rocciosa.(50 mt. sosta da attrezzare). L2) Sempre per il pendio nevoso 50¬∞ fin quasi sotto la parete che chiude in alto l’anfiteatro.(50 mt. sosta da attrezzare). L3) Dalla sosta obliquare a dx aggirandone la sovrastante parete per accedere ad una evidente rampa con roccia e ghiaccio che fa accedere al nevaio superiore. Superare un primo muretto e la successiva placca con poco ghiaccio (70¬∞/60¬∞ passi a secco). Proseguire un poco a dx quindi dritti tra le rocce (60¬∞) e per un canalino fin sotto un muretto che lo chiude. Uscire a sx superando un gradino di roccia con poco ghiaccio (65¬∞) e traversare a sx il pendio nevoso per sostare sotto la compatta parete terminale.(55 mt., 1 ch. di sosta lasciato in basso al limite con la neve su fessura orizzontale). L4) Obliquare a dx sul pendio in direzione dell’evidente canalino di uscita. Superare un muretto di roccia friabile (IV- passo a secco) e per il canalino uscire sulla cresta sommitale.(35 mt. sosta su spuntoni). 


Gruppo delle Panie

Quota 1750 parete E.N.E.
Prima Salita
05/01/2002
PRIMI SALITORI
Benassi Alberto
Tessandori Giuseppe
Sigali Luciano
Dif. D+ (IV- / 70°) passi a secco
Lunghezza 190 mt. circa
Materiale: dotazione alpinistica invernale, chiodi da roccia, friend medi e piccoli, nut.